DonnaModerna
Marmellate e conserve

neosposina

/5

Cavolfiore sott'olio

Se amate fare tutto con le vostre mani, la ricetta del cavolfiore sott'olio non dovete assolutamente perderla. Si tratta infatti di una conserva molto semplice da realizzare ma decisamente molto saporita, che vi tornerà utile in tantissime occasioni. La preprazione del cavolo sott'olio in genere avviene durante l'inverno, stagione in cui questo ortaggio è presente ed è molto saporito, in questo modo si potrà avere a disposizione quando durante la bella stagione non ci sarà o sarà meno saporito. Basteranno pochissimi gesti per rendere questo piatto davvero buono, la cosa fondamentale è ovviamente la corretta sterilizzazione dei barattoli, perché se essa non viene fatta correttamente può compromettere non solo il cibo all'interno causando quindi una gran perdita di soldi e tempo, ma anche e soprattuto mette a rischio la salute. Si possono anche utilizare vecchi barattoli a patto che i tappi sino nuovi e ben puliti. La sterilizzazione può essere fatta in molti modi, si deve solo scegliere quale fa più al caso noostro. Il cavolfiore inoltre subendo questo bagno nell'aceto aromatizzato con cannella e alloro, perde il suo carattere pungente e diventa più delicato. Provte questa ricetta e se lo amate in maniera particolare, vi consigliamo di realizzare anche il rosti con questo ortaggio speciale!

Cavolfiore sott'olio
  • Cavolfiore di circa 2,5 kg - 1
  • Aceto di vino bianco 1500 ml
  • Vino bianco 250 ml
  • Olio extravergine d'oliva (EVO) q.b.
  • Foglie di alloro q.b.
  • Stecca di cannella 1
  • Pepe nero in grani q.b.
  • Dragoncello essiccato q.b.
  • Sale grosso q.b.
  • Attrezzature

  • Vasetti

Preparazione

  • 1

    Per preparare il cavolfiore sott'olio, procuratevi prima di tutto dei vasetti di vetro sterilizzati, poi procedete nella seguente maniera: versate all'interno di una capace pentola il vino bianco e l'aceto di vino.

    Cavolfiore sott'olio Cavolfiore sott'olio
  • 2

    Aromatizzate il liquido che servirà per la cottura del cavolfiore, con una stecca di cannella, delle foglie di alloro, del pepe nero in grani ed infine anche una spolverata di dragoncello essiccato.

    Cavolfiore sott'olio Cavolfiore sott'olio Cavolfiore sott'olio Cavolfiore sott'olio
  • 3

    Accendete il fuoco e portate a bollore il liquido aromatizzato, quindi pulite il cavolfiore: eliminate da prima le foglie esterne, e le parti più dure, poi dividetelo a cimette e, raccoglietelo dopo averlo accuratamente lavato, in una scodella.

    Cavolfiore sott'olio Cavolfiore sott'olio Cavolfiore sott'olio
  • 4

    Appena il liquido di cottura ha raggiunto il bollore, tuffate all'interno della pentola le cimette di cavolfiore, salate leggermente con un pizzico di sale grosso, coprite per facilitare la ripresa del bollore e, fate cuocere per al massimo 5 minuti dalla ripresa del bollore.

    Cavolfiore sott'olio Cavolfiore sott'olio Cavolfiore sott'olio Cavolfiore sott'olio
  • 5

    Trascorso il tempo di cottura, scolate le cimette di cavolfiore e mettetele ad asciugare e raffreddare bene su di un canovaccio.

    Cavolfiore sott'olio Cavolfiore sott'olio
  • 6

    Appena il cavolfiore si sarà raffreddato, riempite i vasetti di vetro sterilizzati con quest'ultimo, aromatizzate con qualche chicco di pepe nero in grani e delle foglie di alloro.

    Cavolfiore sott'olio Cavolfiore sott'olio
  • 7

    Versate all'interno dei vasetti l'olio extarvergine d'oliva e ricoprite completamente il cavolfiore. Sigillate bene, attendete qualche giorno prima di consumarlo, ideale per accompagnare carne bollita o più semplicemente utilizzato per il condimento della pasta.

    Cavolfiore sott'olio Cavolfiore sott'olio

Guarda anche