Questo sito contribuisce alla audience di

Primi piatti

giggina

Ravioli carciofi e ricotta

I ravioli carciofi e ricotta sono proprio una bella idea! Soprattutto nel periodo pasquale quando le famiglie si riuniscono per festeggiare la ricorrenza religiosa della Pasqua e si imbandiscono le tavole con ogni ben di Dio, proprio in questo periodo i carciofi danno il meglio di sè sia nella quantità che nella qualità, allora perchè non approfittarne?

Partite da una base come quella dei ravioli di ricotta e aggiungete semplicemente dei carciofi sbollentati e frullati ed avrete un nuovo piatto tutto da gustare. In questo caso noi abbiamo preferito condirli con del semplice sugo di pomodoro, ma voi sbizzarrite la vostra fantasia e conditeli come più vi piace. Un'idea potrebbe essere quella di condirli con un ragù di salsiccia in bianco che sul carciofo ci sta una favola!

Per la forma abbiamo preferito procedere con la classica forma quadrata del raviolo ma nulla vi vieta di farli tondi, a mezza luna o perchè no? Per i più bravi anche a tortello o tortellone!

Come diciamo sempre, la cucina è fantasia, ogni idea può trasformare un piatto comune nel VOSTRO piatto, del tutto personale e irripetibile!

Ravioli carciofi e ricotta

Dosi & Ingredienti

  • Dosi per 4 persone
  • Difficoltà bassa
  • Preparazione 30 min
  • Cottura 5 min
  • Costo basso
  • Reperibilità Alimenti facile
  • AGGIUNGI AL TUO RICETTARIO

    Per la pasta

  • Farina 00 200 gr
  • Farina di grano duro o semola 100 gr
  • Uova 1
  • Tuorlo d'uovo 7
  • Olio extravergine d'oliva (EVO) 2 cucchiai da tavola
  • Sale 1 pizzico
  • Per il ripieno

  • Carciofi 6
  • Ricotta 100 gr
  • Parmigiano grattugiato 40 gr
  • Uova 1
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Per il condimento

  • Passata di pomodoro q.b.
  • Spicchio di aglio 1
  • Basilico 1 ciuffo
  • Sale q.b.

Preparazione

  • 1

     

    Per preparare i ravioli carciofi e ricotta dovrete partire dalla pulizia dei carciofi che non è nulla di trascendentale ma bisogna sapere come procedere. Vi consiglio di indossare dei guanti perchè i carciofi potrebbero macchiarvi le dita anche se sono solo 6 ed il contatto è limitato.

    Prendete il primo carciofo ed iniziate ad eliminare le foglie esterne più dure, vi accorgerete facilmente quando le foglie inizieranno a cambiare diventando più morbide al tatto, a quel punto fermatevi nello sfogliare il carciofo.

    Passate alla seconda operazione: con un coltello tagliate la punta del carciofo, almeno tre dita di punta. In questo modo eliminerete le spine sulla punta di ciascuna foglia, lasciando eventualmente solo quelle più morbide poste sulle foglie più interne del carciofo che male non fanno.

    Tagliate, quindi, il gambo lasciandone proprio un pezzettino, direi un dito e procedete col coltello spellando e tornendo la base del carciofo come nella foto.

    Infine, non vi resta che tagliare i carciofi a metà per rimuovere la peluria presente nel centro del carciofo. Questa peluria viene chiamata dialettalmente fieno. Eliminate la peluria nel centro del carciofo scavando con un semplice cucchiaino.

    Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta
  • 2

    Ora che i carciofi sono pronti, non dovrete far altro che metterli a cuocere in abbondante acqua con sale. Lasciateli cuocere una ventina di minuti o fino a che non saranno ben cotti, ricordate che poi andranno frullati.

    Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta
  • 3

    Passate, ora, alla preparazione della pasta fresca all'uovo. Se non siete molto esperti nella sua preparazione, vi consiglio di riunire gli ingredienti in una ciotola in modo tale che non si allarghino sul piano di lavoro. Per chi di voi, invece, è più esperto, non dovrei nemmeno dirlo, procedete al solito modo con la fontana di farina.

    Riprendendo il discorso: riunite in una ciotola le due farine, quella 00 e la semola di grano duro, quindi unite l'uovo intero ed i tuolri, l'olio extravergine d'oliva ed il sale.

    Iniziate ad impastare gli ingredienti mescolandoli semplicemente con una forchetta.

     

    Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta
  • 4

    Quando le uova saranno state completamente assorbite dalla farina, non ci sarà più pericolo che queste "scappino" dal piano di lavoro, quindi potrete trasferire il composto sul tavolo per continuare a lavorarlo energicamente fino a che non otteniate un panetto di pasta liscia e omogenea.

    Avvolgete la palla d'impasto in un foglio di pellicola trasparente e mettete da parte a riposare per almeno una mezz'oretta.

    Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta
  • 5

    Ora i carciofi saranno ben cotti, scolateli e trasferiteli in un bicchiere che abbia l'imboccatura sufficientemente ampia per farvi passare un frullatore ad immersione.

    Frullate ben bene i carciofi fino a che non otterrete una purea liscia. 

    Aggiungete, quindi, la ricotta e date un'altra frullata in modo tale che i due ingredienti si miscelino alla perfezione.

    Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta
  • 6

    Trasferite l'impasto di carciofi e ricotta in una ciotola e aggiungete l'uovo, il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale e una macinata di pepe nero. Mescolate molto bene il tutto fino a che gli ingredienti non siano molto ben amalgamati.

    Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta
  • 7

    Dedicatevi, quindi, al condimento: fate scaldare un bel fondo d'olio extraverigne d'oliva in una padella, aggiungete uno spicchio d'aglio in camicia appena schiacciato e fate prendere calore.

    Non appena l'olio inizia a sfrigolare, aggiungete la passata di pomodoro e lasciate che questa si riduca a fuoco moderato. Aromatizzate la salsa con foglie di basilico spezzettate a mano e un bel pizzico di sale.

    Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta
  • 8

    Riprendete la pasta fresaca all'uovo e mettetela sul piano di lavoro infarinato con della semola di grano duro. Schiacciatela un pochino con le mani in modo tale da ammorbidirla, quindi fatela passare nella sfogliatrice via via in fessure sempre più strette fino ad arrivare alla penultima tacca.

    Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta
  • 9

    Posizionate mucchietti di farcia, circa un cucchiaino, lungo tutta la sfoglia a distanza regolare, quindi sovrapponete una seconda sfoglia a chiudere i ravioli. Premete con le mani tutt'intorno al ripieno così da far fuoriuscire tutta l'aria eventualmente intrappolata tra le sfoglie.

    Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta
  • 10

    Con una rotella taglia pasta, tagliate i ravioli di forma quadrata eliminando la pasta in eccesso qualora ci fosse. Sigillate i ravioli schiacciando i bordi con i rebbi di una forchetta e disponeteli su di un piatto o vassoio spolverato con semola di grano duro.

    Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta
  • 11

    Portate ad ebollizione una pentola colma d'acqua, salatela con del sale grosso e quando avrà spiccato bollore, aggiungete un filo d'olio extravergine d'oliva. Questo eviterà che i ravioli si attacchino l'uno all'altro. Tuffate delicatamente i ravioli nell'acqua bollente e fateli cuocere per al massimo 5 minuti, verificate la cottura della pasta assaggiandone un angolino poiché i tempi dipendono molto da quanto sottile o spessa l'avete tirata.

    Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta
  • 12

    Una volta cotti, trasferite i ravioli carciofi e ricotta nel sugo di pomodoro, fate in modo che ne vengano ricoperti completamente. Servite i ravioli con un po' di salsa e una spolverata di parmigiano grattugiato a piacere.

    Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta Ravioli carciofi e ricotta

Consiglio

  • La pasta fresca si può preparare in anticipo e congelare?

    Certo! Anzi è consigliato per chi non ha mai molto tempo da dedicare alla cucina. Quando preparate la pasta fresca, preparatene un po' di più e conservatela in freezer fino ad un paio di mesi.

    Che ricotta uso per il ripieno?

    Puoi utilizzare sia quella di mucca che quella di pecora, molto dipende dai tuoi gusti. La ricotta di mucca è sicuramente più magra e delicata mentre quella di pecora è più saporita e più grassa, per tanti è più buona quest'ultima ma, ripeto, dipende molto dai gusti personali. Con i carciofi, comunque, un sapore un po' più forte come quello della ricotta di pecora non ci sta male per niente!

    Quanti ravioli devo preparare a persona?

    Se prepari dei bei quadrotti, come fossero dei tortelli maremmani per intenderci, ne bastano 5 a persona (anzi 5 sono già una bella quantità), se, invece li fai più piccoli dovrai regolarti in base proprio alla dimensioni.

     

Guarda anche